La Fattoria Didattica

La "Scuola in Fattoria" è l’incontro con la civiltà dei nostri nonni, un’occasione per conoscere la storia, i detti, i proverbi e tradizioni, scanditi dalle stagioni, dalle fasi del raccolto e dalla sapienza del lavoro contadino. Una piccola mostra di attrezzi, documenti e oggetti d'arredo è la testimonianza dell’evoluzione storica del lavoro agropastorale. Questi tesori della memoria offrono alle scuole un itinerario educativo di scoperta e recupero delle nostre radici.

Nella nostra Fattoria Didattica, i ragazzi apprendono giocando, divertendosi; essa offre l’occasione di vivere in un laboratorio naturale come scienziati. I Laboratori di educazione allo sviluppo della sensorialità e della manualità costituiscono un’esperienza speciale: conoscere, distinguere i prodotti contadini da quelli “industriali”, apprendere e svolgere le attività contadine e pastorali. La figura pedagogica presente in azienda si occuperà di introdurre e guidare i discenti in questa singolare esperienza.

La Fattoria Didattica
Lezione della Fattoria Didattica a Scuola Bambini durante un Laboratorio Didattico Bambini durante un Laboratorio Didattico Bambini durante un Laboratorio Didattico
La Fattoria Didattica

Quanto espresso è "Pedagogia dell’Attivismo" (Pedagogia Sperimentale) che esprime la “centralità” del bambino, del ragazzo, del giovane e del diversamente abile. È basilare infatti partire dagli interessi, predisposizioni personali; solo così si stimola il desiderio della conoscenza contro la centralità del sapere esclusivamente teorico ed intellettuale. I pedagogisti M. Montessori (1870 - 1952), O. Decroly (1871 – 1932), E. Clapared (1873 – 1940) e C. Freinet (1896 – 1966) si sono ispirati alla pedagogia sperimentale, basata sull'educazione che parte dall’esperienza concreta, per arrivare al generale. I cardini della pedagogia sperimentale all’interno della squadra ove il bambino, il ragazzo, il giovane è inserito sono il rispetto, l’accettazione reciproca, il divertimento; essi sono basilari per l’inserimento armonico nella società.

La pedagogista della Fattoria Didattica "Sa Stiddiadroscia"
Dott.ssa Luisa Casu